Il laboratorio, accreditato ACCREDIA n. 0147 dal 1996 , è in grado di offrire un servizio completo a partire dall’organizzazione delle attività di campionamento (con definizione di cronoprogrammi di monitoraggio annuale), fino all’esecuzione delle analisi e all’assistenza nell’interpretazione dei risultati analitici.

 

 

Rifiuti solidi e liquidi

Eseguiamo il campionamento, l’analisi e la classificazione dei rifiuti solidi e liquidi. Guidiamo i nostri clienti nella scelta dei composti da ricercare, sulla base dei processi produttivi che hanno generato il rifiuto e della destinazione prevista per il materiale.
 
 
 
 
 

Terreni da bonifica

L’indagine ambientale sui terreni è mirata alla conoscenza diretta del loro stato qualitativo tramite l’analisi chimica e fisica di campioni appositamente raccolti. AGROLAB Italia S.r.l. effettua l’analisi sul terreno ed assiste i propri clienti nella scelta dei composti da ricercare.
 
 
 
 
 

Amianto e fibre artificiali vetrose

Effettuiamo l’analisi dell’amianto sulle principali matrici ambientali (aria, terreni, acque e rifiuti) attraverso le tecniche analitiche previste dal DM 6/9/1994 (MOCF, SEM, XRD). Svolgiamo, inoltre, l’analisi e la classificazione dei materiali contenenti fibre artificiali vetrose mediante Fluorescenza a Raggi X (XRF).
 
 
 
 
 
 

Emissioni in atmosfera e qualità dell'aria

Forniamo assistenza nel controllo delle emissioni in atmosfera, attività necessaria per il monitoraggio del rischio ambientale derivante da attività produttive con emissioni in atmosfera di gas, prodotti chimici e particolati.
 
 
 
 
 
 

Aria in ambienti di lavoro

AGROLAB Italia S.r.l. offre un servizio di assistenza nella scelta dei parametri analitici da ricercare, seguendo poi anche le attività di campionamento ed analisi necessarie. Gli esiti delle analisi effettuate vengono poi valutate in base alla normativa vigente e al processo produttivo monitorato.
 
 
 
 
 

Soil Gas

AGROLAB Italia S.r.l. esegue il campionamento e l’analisi delle emissioni di gas dal sottosuolo (soil gas), attraverso l’utilizzo di nesty probes o flux chambers.
 
 
 
 
 

Analisi olfattometriche

La legislazione italiana non prevede norme specifiche e valori limite in materia di emissioni di odori. Tuttavia, per limitare le molestie olfattive, è possibile individuare alcuni criteri atti a regolamentare le attività produttive e di smaltimento reflui e rifiuti nella disciplina relativa alla qualità dell’aria e inquinamento atmosferico e nelle leggi sanitarie.