AGROLAB Group
Your labs. Your service.

Il dipartimento Inorganic-Food di Agrolab Italia è organizzato  in due principali reparti: quello dell’analisi bromatologica degli alimenti e quello della determinazione dei metalli.

All’interno del reparto Bromatologia è fondamentale il settore che si occupa della quantificazione delle componenti nutrizionali presenti negli alimenti, importanti da un punto di vista dietetico e utilizzati anche per il calcolo del contributo energetico. Le stesse tecniche analitiche vengono applicate con i dovuti adeguamenti anche nel settore degli alimenti destinati alla zootecnia.

Di particolare rilievo è anche il settore dell’analisi dei grassi, che si occupa di quantificare e definire la natura del grasso contenuto negli alimenti e anche il suo stato di ossidazione, responsabile dell’alterazione degli aromi e indice di un buono stato di conservazione.

L’analisi Bromatologica è al servizio dei produttori che necessitano di caratterizzare i propri prodotti prima della commercializzazione e dei clienti che acquistando da altri, desiderano verificare l’effettiva corrispondenza della merce con le proprie esigenze.

Il reparto di analisi dei Metalli si avvale delle principali tecniche di spettrometria (ICP-OES e ICP-MS) per la quantificazione dei metalli negli alimenti, rivolta sia quelli che sono fondamentali per la vita sia quelli che invece sono nocivi alla salute.

Un settore fondamentale è anche la ricerca dei metalli nelle diverse matrici ambientali (acque sotterranee, acque di scarico, terreni, rifiuti, aria in ambienti di lavoro ed effluenti gassosi), analisi queste che si rendono indispensabili per valutare la conformità a tutti requisiti di legge stabiliti per la protezione dell’ambiente e del territorio.

Proprio a causa dei gravi danni alla salute e all’ambiente che i metalli pesanti possono provocare, la normativa è molto stringente e dettagliata. Con le tecniche utilizzate in Agrolab Italia, siamo in grado di quantificare i metalli presenti in tracce, con un limite di rilevabilità che arriva a concentrazioni fino a 10 volte inferiori al limite di legge.

 

Author: Dr.ssa Anna Pagliani